Benvenuti nel mondo del geocaching

Un GPS, un pizzico di avventura e tanta voglia di divertirsi. Ecco gli ingredienti di quella che è stata definita come “la caccia al tesoro high-tech del nuovo millennio“. Il geocaching è uno sport ed una divertentissima attività che consiste nel cercare dei contenitori (i cache), nascosti in tutto il mondo da altri geocacher, scoprendo così bellezze e curiosità del nostro pianeta.
Siamo online dal 2001 e da allora la nostra missione è di aiutare la diffusione del geocaching in Italia e di essere di supporto a chiunque voglia iniziare o migliorarsi senza chiedere dati personali:a noi non importa chi siete ma che ci siate!

image

2 Responses to Benvenuti nel mondo del geocaching

  1. matteo says:

    oggi, sulla vetta di circe (picco di circe) quota 541 metri in località san felice circeo provincia di latina ho trovato per puro caso un contenitore nascosto e parzialmente ricoperto da rocce. pensando fosse pieno di plastica e immondizia lasciata da qualche incivile, lo prendo e lo metto nello zaino, con l’intento di gettarlo una volta a valle. vi chiedo scusa, ma solamente una volta arrivato a valle mi accorgo che sul coperchio del contenitore s’intravedeva la scritta : non buttare ! geocache. lo apro, e al suo interno trovo dei piccoli gadget, una vecchia moneta da 20 lire, un piccolo block notes, delle matite , una sigaretta ed un paio di dépliant che parlavano di geocaching.
    premetto che fino a poche ore fà non sapevo minimamente cosa fosse il geocaching, e solo oro stò scoprendo questa meravigliosa caccia al tesoro high tech.
    la prossima settimana ritornerò sulla vetta , porterò con me il contenitore con tutto il suo contenuto e lo rimetterò nell’esatto posto in cui l’ho trovato .
    saluti,
    Matteo.

  2. Avatar of JayeLex JayeLex says:

    Ciao Matteo.

    Se ritornerai a riposizionare il cache, il proprietario (chi lo ha nascosto) ne sarà ben felice. Nel frattempo sarebbe bene avvisarlo affinché disabiliti temporaneamente la pagina web dedicata a quel cache ed evitare che altri geocacher vadano a cercarlo inutilmente.

    Potresti fornirci qualche informazione aggiuntiva per poter individuare il cache ?

    Grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>