Geo Summer Games 2017

16 giugno 2017 Lord Yoruno

Qualche mese fa ho ricevuto un messaggio da parte di albi.fc: mi chiedeva se avevo voglia di nascondere un po’ di cache per i Geo Summer Games 2017.

Interessante, mi sono detto, ma… cosa sono i Geo Summer Games?

Nel 2016 albi.fc, leggendo il listing di una cache francese, ha preso l’idea di assegnare un punteggio agli FTF, STF e e così, dal 21 giugno al 20 settembre 2016, ha pubblicato una trentina di cache con lo scopo di aggiungere un pizzico di divertimento estivo in più al nostro hobby; terminato il gioco le cache hanno comunque continuato la loro vita “normale”.

Visto il successo riscosso nella zona di Lecco/Sondrio, zona dov’è più attivo, albi.fc ha deciso di allargare il gioco a tutta la Lombardia in modo che sia le cache che i geocacher non siano più localizzati ad una ristretta area della regione.

Nascono così i Geo Summer Games 2017, che inizieranno il 21 giugno di quest’anno!

Geo Summer Games

Da qui nasce l’idea di farli raccontare direttamente al suo creatore: albi.fc

Qualcosa su di te: età, dove vivi, famiglia… raccontaci un po’!

A.: Sono diventato geocacher tre anni fa, nell’aprile 2014, dopo aver letto un articolo su una rivista di montagna. Solo un paio di anni dopo ho scoperto che quell’articolo era opera di due geocacher che nel frattempo avevo conosciuto!

Vivo a Colico (LC), sul lago di Como, un luogo che si presta molto bene per fare geocaching, per la sua ricchezza di ambienti molto diversi, dal lago alle montagna, con pianure, colline, valli, vette; luoghi ricchi di storia o anche solo semplicemente pittoreschi. Ed un discreto flusso turistico che fanno sì che le cache nascoste non rimangano troppo tempo senza ritrovamenti.

Spesso è con la famiglia che faccio geocaching: programmiamo una gita facendoci ispirare dalla presenza di qualche cache oppure siamo noi stessi ad andare in qualche posto che conosciamo ma che ancora ne è privo per nascondere la nostra scatoletta in modo che sia un invito a visitare il posto.

La situazione tipica è questa: mia moglie si siede paziente al sole a leggere mentre io e mio figlio cerchiamo (o nascondiamo)!

Parliamo dei Geo Summer Games: puoi dirci brevemente in cosa consistono?

A.: I GSG sono un piccolo “gioco nel gioco” (definizione di teritoritourer). Attraverso un sistema di punteggi assegnati a chi ritrova le cache che partecipano ai GSG, basati sull’ordine temporale dei ritrovamenti e sul valore di Terreno e Difficoltà, viene stilata una classifica.

Le cache assegnano i punti per un periodo limitato di tempo, solo una settimana, poi continuano ovviamente la loro vita “normale”. Alla fine dell’estate vengono assegnate delle simboliche medaglie ai primi tre classificati.

Come ti è venuta questa bella idea?

A.: L’idea mi è venuta nella primavera del 2016, quando stavamo progettando le nostre vacanze in Bretagna. Guardando la geo-mappa dei luoghi che avremmo voluto visitare e cercando delle cache da non lasciarsi sfuggire, attirò la mia attenzione “BCP 01 : Casse au British club” (GC5XK67) che aveva questo meccanismo di gioco.

L’idea fu subito quella di riproporlo anche dalle nostre parti, come piccolo divertimento estivo che semplicemente si aggiungeva al grande divertimento del geocaching.

Quali sono le principali novità rispetto all’edizione 2016?

A.: L’edizione del 2016 era un piccolo esperimento, su scala forzatamente locale. Avevo nascosto nei tre mesi una trentina di cache (un paio anche mio figlio!) nelle province di Lecco e Sondrio e il risultato prevedibile è stato che partecipassero prevalentemente i (pochi) geocacher locali, qualcuno che veniva dalla Brianza e una manciata di casuali geo-turisti.

Così ho pensato per il 2017 di chiedere a tutti i geocacher che conoscevo, personalmente o per scambio di messaggi, e che abitavano i Lombardia di partecipare ai GSG non solo in veste di cacciatori ma anche di owner, in modo da estendere il gioco a tutta la regione. Io avrei coperto il ruolo di coordinatore stilando un calendario delle pubblicazioni e distribuendo nel modo più omogeneo possibile le uscite, oltre che nel tempo anche nello spazio.

Rispetto al 2016, in più c’è l’assegnazione di punti anche per il D/T. Ed anche una bellissima geocoin (con il logo disegnato dai Beceri) per il primo classificato.

Che partecipazione ti aspetti di avere per quest’edizione?

A.: Vedendo la risposta entusiastica avuta dagli owner direi: grandissima!
Saranno pubblicate cache tutti i giorni e usciranno in tutte le province della regione. Naturalmente la quantità per zona rispetterà la distribuzione attuale dei geocacher, purtroppo in certe province siamo veramente in pochi.

La cosa più bella però è che i GSG sono, in pratica, organizzati da tutti e questo, secondo me rientra nello spirito di gioco del geocaching dove ognuno può dare e ricevere allo stesso modo.

A questo punto che dire se non… buona caccia a tutti e buoni Geo Summer Games!