Need Archived o…

17 ottobre 2017 Lord Yoruno

Visto che, ultimamente, sto notando parecchie cache abbandonate a se stesse e una certa avversione nei confronti delle richieste di  archiviazione ho pensato che fosse il caso di spiegare nel dettaglio cosa sia il tanto odiato “Need Archived“.

Innanzitutto va detto che non è un insulto personale nei confronti dell’owner: ci possono essere migliaia di motivazioni che possano portare l’owner a trascurare una cache in particolare, quindi se si usa il Need Archived di solito è perché la cache non rispetta più le linee guida ed è quasi sicuramente stata abbandonata.

Quando bisognerebbe archiviare una cache?

Diciamo innanzitutto una cosa fondamentale: le cache non sono fatte per durare in eterno; è bello trovare una cache vecchia di molti anni, ma non è detto che tutte le cache resistano alle interperie, ai babbani o ai geocacher stessi!

Sicuramente una cache sarà da archiviare se l’unico contenitore possibile per la cache non può più essere posizionato, se non si vive più in una certa zona e ci si è trasferiti o se, semplicemente, ci si è stufati di continuare a fa manutenzione ad una cache in particolare.

Questa è solo caduta sul fondo, basta una manutenzione!

Le linee guida

Tornando al N/A bisogna dare un occhio veloce alle linee guida, e in particolare a due punti cruciali nella gestione delle cache che vengono spesso ignorati:

Visitare la cache regolarmente

Il primo punto è semplice, si spiega da solo: bisogna controllare la cache!
Le cache vanno mantenute in buono stato, e quindi si deve:

  • controllare ogni tanto che la cache sia a posto;
  • sistemare eventuali problemi segnalati (logbook bagnato, pieno, cache rotta ecc);
  • controllare che GZ sia ancora accessibile o se le condizioni di accesso siano o meno cambiate.

Lasciare la cache col logbook bagnato per mesi non è sicuramente il modo migliore di tenerne una, ma casi di questo tipo si sprecano.
Ovviamente non è pensabile che un owner intervenga nel giro di breve tempo su tutte le cache: una cache in cima al Monte Bianco non può essere controllata e sistemata in breve tempo, ovviamente, ma una in città o in comunque accessibile senza dover organizzare una spedizione con degli sherpa dovrebbe essere sistemata in un tempo ragionevole.

Disabilitare la cache… per quanto?

Per quanto riguarda il secondo punto penso che il ragionevole periodo di tempo vari a seconda delle situazioni.

Il caso più comune è la cache caduta in un tombino/buco/grata/scarpata/pozzo o più semplicemente, andata perduta!
Soluzione: rimetterla.

Il caso più estremo (quanto a tempistiche) è secondo me quello dei cantieri pubblici: una cache viene inglobata all’interno di un cantiere e, fino alla data di fine lavori, non sarà accessibile. A questo punto l’owner disattiva la cache per lavori, in modo che altri geocacher non la vadano a cercare, e i lavori fanno il loro corso fino a terminare. In questo caso, secondo me, basta fare un controllo ogni 5-6 mesi per vedere come proseguono i lavori e, magari, mandare una nota per dire che sono ancora in alto mare.
In questo modo si evita che qualcuno passi e chieda l’archiviazione.

Certo, tenere una cache disabilitata per anni non è il massimo, e forse sarebbe il caso di archiviarla, ma se la cache è una sopravvissuta al decennio precedente magari potrebbe essere bello aspettare.

Ci sono poi casi in cui la cache ha bisogno di manutenzione, o bisogna studiare un nuovo contenitore, o ci sono stati molti DNF e bisogna controllare.

Unica cosa certa: non bisogna dimenticarsene per sempre.

Ho ricevuto un Need Archived, che fare?

Se la tua cache era qui dietro…

Ho ricevuto anche io qualche N/A, e non è piacevole vederlo in mail, soprattutto se sei un geocacher che ha molte cache piazzate e si dà parecchio da fare per la comunità, ma bisogna sempre farsi una domanda: è giustificato?

Se:

  • la tua cache è disabilitata da un anno e passa;
  • hanno completamente cambiato il posto dove l’avevi nascosta ed è da un anno che cerchi una soluzione, senza trovarla;
  • hai ricevuto svariati DNF, hai disabilitato la cache per controllare e… non hai mai controllato;
  • ti sei dimenticato della cache perché hai una vita oltre al geocaching

forse il log di archiviazione è il minimo che dovresti aspettarti, e non dovresti insultare chi te lo ha mandato, cosa che invece succede spesso.
In ogni caso la decisione finale è a questo punto nelle tue mani; se ti sei stufato di correre dietro ad una cache non è un’onta archiviarla in modo da dedicarti con più passione ad un’altra!

Un po’ di ricambio non guasta!