Spostare un cache

10 aprile 2018 kazuma

Credo sia capitato a tutti di dover spostare un cache modificandone le coordinate quando, ad esempio, è necessario correggerne la posizione a seguito di una nuova rilevazione. Altre volte bisogna intervenire a seguito di un riposizionamento o sostituzione del contenitore e si è voluto trovare un nascondiglio migliore.

Come si cambiano le coordinate?

Spostare: log tipo 'Aggiorna Coordinate'Indipendentemente dalle motivazioni alla base per poter aggiornare la posizione del geocache è necessario utilizzare uno dei log a disposizione dei proprietari. In questo caso “Aggiornamento coordinate” (“Update Coordinates“).

Spostare: i campi delle coordinatePrima del testo del log vengono quindi mostrati 2 campi contenenti gli attuali latitudine e longitudine: basterà semplicemente modificare quei due valori, inserire un testo per motivare lo spostamento ed inviare il log. Immediatamente le coordinate presenti sul listing saranno modificate di conseguenza.

E’ così semplice?

Tutto dipende dalla distanza della nuova posizione rispetto a quella originale, indicata subito sotto i due campi delle coordinate.

Spostare: modifica consentitaSe lo spostamento è inferiore ai 161 metri (0.1 miglia) i campi delle coordinate sono verdi per indicare che il sistema consente la modifica in maniera autonoma da parte del proprietario.

Spostare: modifica vietataAl contrario, se la distanza è maggiore i campi saranno evidenziati in arancione e subito sotto la longitudine apparirà l’avvertimento “Non puoi spostare un geocache più di 161m dalla sua posizione originale.“. In questo caso per poter modificare le coordinate del cache è necessario chiedere l’intervento di un reviewer inviandogli un messaggio tramite il “Message Center” oppure un’email.
Ovviamente è fondamentale indicare nel messaggio il codice del geocache su cui intervenire (GC…) e le nuove coordinate. Nell’arco di qualche giorno sarà lui a provvedere alla modifica.

Il reviewer, però, controlla sempre!

L’intervento del reviewer è quindi necessario solo quando la distanza delle nuove coordinate è maggiore di 161m rispetto a quelle originali. Allo stesso tempo, però, questi ricevono le notifiche per ogni spostamento che viene effettuato.
Quando si sposta un geocache è fondamentale che la nuova posizione non sia in conflitto di prossimità con un altro geocache. E nelle aree ad alta concentrazione di cache questo può avvenire anche quando lo si muove di pochi metri.

I reviewer, con cadenza regolare, controllano tutti i cambi di coordinate. Quando si verifica un conflitto, il cache spostato viene disabilitato, dando al proprietario un periodo di tempo ragionevole per spostarlo in una posizione differente che non sia più in conflitto con il cache.

Aggirare il limite: una cosa da non fare!

Capita che un proprietario decida di aggirare il limite dei 161m effettuando diverse modifiche. Bastano 2 modifiche, ad esempio, per spostare un cache di 200m, senza chiedere interventi esterni. Ma il sistema notifica tutti gli spostamenti evidenziando quelli effettuati su uno stesso cache in un periodo breve.

Noi reviewer capiamo la volontà di fare “tutto subito” e apprezziamo la giustificazione del “non volevamo disturbare”. Però il voler aggirare quel limite è considerato come un cercare di “fregarci”, fornendo una pessima immagine dell’autore. Io personalmente quando questo avviene notifico sempre il proprietario che questa è una pratica sbagliata e poco rispettosa.

Spostare o cambiare il cache?

Sul perchè il limite per lo spostamento di un geocache sia a 161m non posso esprimere opinioni non conoscendo le motivazioni della scelta. Può essere per mantenere costante un valore, o per semplificare i sistemi, o il risultato di analisi statistiche. Certo non è legato alla possibilità di invadere o meno lo spazio di un altro cache, visto che ci sono casi in cui basta anche un solo metro per violare la regola di prossimità di un altro contenitore.

Quando si sposta un cache, però, è necessario fare una valutazione per capire che impatto può avere questa modifica su quello che è la natura della ricerca e del nascondiglio. Se nella nuova posizione questi due elementi sono completamente diversi rispetto all’originale, dobbiamo prendere in considerazione l’ipotesi di creare un nuovo cache. E questo è, ovviamente, molto più probabile quanto più aumenti la distanza dalla posizione iniziale.

Ma se lo spostamento non cambia nulla, se non la posizione, contattate un reviewer. State certi che appena avrà tempo si occuperà del cambio.